Le eccellenze enogastronomiche del Sud nelle Guide di “Radici 2016”

Radici_Testata-Face#12E5F36-2BARI- Centonove ristoranti, 91  pizzerie e 72 vini premiati recensiti. Sono questi i numeri protagonisti nelle tre guide 2016 di Radici, strumenti ideali per orientarsi tra i tanti ed eccellenti locali gastronomici della Puglia insieme alle sue eccellenze enologiche: Radici Wines, Radici Restaurants e Radici Pizzerias.

Radici Wines, giunta alla sua VII edizione, offre il panorama dettagliato dell’affermata realtà del vino da vitigno autoctono del sud Italia attraverso foto e brevi racconti dei 72 vini vincitori di Radici del Sud 2015, il Salone del Vino Meridionale che negli anni ha saputo conquistare ammirazione e popolarità nel nostro paese e all’estero. Mentre la XIV edizione di Radici Restaurants (con 109 ristoranti recensiti di Puglia e dintorni) e la VI di Radici Pizzerias (con 91 pizzerie di Puglia recensite) racchiudono le nuove realtà della ristorazione pugliese.

In questo nuovo appuntamento, Radici darà avvio al progetto che coinvolgerà le affermate realtà della ristorazione pugliese nell’offerta di una cucina sostenibile per offrire un servizio utile a chi ha la necessità di seguire una particolare dieta che tenga conto di intolleranze senza rinunciare ai piaceri della tavola. In collaborazione con medici nutrizionisti, gli chef che rendono onore alla gastronomia locale, appronteranno menù presto disponibili sulla tavola dei loro ristoranti capaci di andare incontro a chi pone alla base del proprio benessere un determinato regime alimentare e a chi ha bisogno di tenere d’occhio la portata calorica della propria dieta. Il progetto sarà presentato proprio martedì 9 dicembre in occasione dell’uscita delle nuove edizioni delle Guide di Radici  in cui, oltre ai curatori e ai recensori delle tre guide, interverranno Antonio Moschetta ricercatoreesperto di patologie metaboliche e infiammatorie, direttore scientifico dell’istituto oncologico di Bari e Pippo Amoruso, dietologo specialista in scienze dell’alimentazione.

L’evento proseguirà dalle 20,30 nei locali interni e nel dehors dell’attiguo ristorante il Patriarca di Bitonto dove saranno servite le speciali pizze del pizzaiolo Alessandro Pastoressa e il panino della Città degli Ulivi proposto dallo chef Emanuele Natalizio. Oltre a loro, in cucina, anche Rocco Violante del ristorante 900 di Bitetto, Cosimo Russo del ristorante Aqua di Porto Cesareo, Nicola Russo del ristorante Al primo Piano di Foggia e Stefano D’Onghia del ristorante Botteghe Antiche di Putignano. Gli chef offriranno alcuni piatti ispirati alle tradizioni ittiche e contadine tenendo conto del rapporto cibo-salute senza penalizzare il piacere e il gusto.

Nel frattempo sarà possibile degustare presso i banchi d’assaggio circa 74 vini vincitori dello scorso Radici del Sud, che godranno nella relativa guida Radici Wines 2016 di uno spazio di approfondimento

Numerose le altre attività in programma, in Puglia e non solo, dedicate ai vini – già in programma approfondimenti sul Nero di Troia, Negroamaro, Primitivo e altri vitigni del Sud – e alla gastronomia, pianificate in un lungo calendario che terminerà con l’undicesima edizione di Radici del Sud (dal 7 al 13 giugno 2016). Si ricorda che le guide saranno presentate mercoledì 9 dicembre alle ore 18.00  a Bitonto (Bari) presso il Convivium Sancti Nicolai in Piazza Cattedrale.