Tante idee in campo per riscoprire la Via Appia

Piazza Umberto I, Bari (foto RasEt)
Piazza Umberto I, Bari (foto RasEt)

ROMA- L’idea di una collaborazione fra più regioni del Mezzogiorno allo scopo di realizzare un progetto turistico, culturale ed economico finalizzato alla riscoperta della Via Appia. E’ quanto scaturito questa mattina (14 ottobre, ndr) dall’incontro tenuto a Roma dal presidente Michele Emiliano con il ministro dei Beni e Attività Culturali, Dario Franceschini, nell’ambito della valorizzazione e messa a sistema del cammino lungo l’antico tracciato romano della “Regina Viarum”.

Positivi i commenti del governatore della Puglia, che ha dichiarato come la proposta formulata dal ministro sia davvero entusiasmante poiché potrà costituire  “un richiamo potentissimo per i turisti italiani e di tutto il mondo che vogliano visitare il Sud”.

Si tratta di un progetto che le parti hanno intenzione di mettere a punto il prima possibile. “Abbiamo rinviato ai primi mesi del 2016 – ha continuato il presidente- l’ipotesi di sottoscrivere un accordo tra il ministero e le regioni interessate per cominciare questo percorso di riscoperta della Via Appia.

“La prospettiva è quella  di impiegare l’insieme di linee di finanziamento disponibili per lo Stato, le Regioni ed i Comuni finalizzandole ad una ricerca archeologica che incida sulla identità del Paese rilanciandone l’unicità culturale”.