Nuovo anno scolastico: gli auguri dell’assessore regionale Sebastiano Leo

presentazione il sindaco e il magistrato trePubblichiamo di seguito la lettera inviata dall’assessore regionale al Diritto allo Studio, Sebastiano Leo, ai dirigenti scolastici, al personale docente e non docente, agli studenti e alle loro famiglie in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico.

Carissimi

desidero esprimere un sincero augurio a tutti i ragazzi e le ragazze che proseguono il loro percorso scolastico, a chi lo inizia quest’anno, a tutte le bambine e i bambini che per la prima volta entrano a far parte di una comunità educativa, ai dirigenti scolastici e a tutto il personale docente e non docente.

L’inizio dell’ anno scolastico rappresenta l’avvio di una nuova esperienza di studio, di lavoro e di vita, che richiede impegno, passione, condivisione di obiettivi e responsabilità.

Agli studenti auguro di appassionarsi allo studio e di non smettere mai di stupirci con il loro entusiasmo e la loro fantasia creativa, maturando nella cultura della legalità, della solidarietà e della partecipazione responsabile.

Rivolgo il mio saluto augurale ai dirigenti ed a tutti gli operatori scolastici che con il loro impegno quotidiano, la loro passione, l’alta professionalità, fanno della scuola il luogo del dialogo, del rispetto, della tolleranza e della solidarietà.

Alle famiglie chiedo di continuare a condividere con spirito collaborativo e costruttivo le responsabilità educative ed il lavoro delle istituzioni.

Sono certo che sapremo attivare positive sinergie per lavorare insieme al successo della buona scuola pugliese, che sia in grado di fornire alle nostre ragazze ed ai nostri ragazzi sempre più competenze e strumenti utili per affrontare al meglio le sfide del futuro e vivere da protagonisti il mondo del lavoro.

Sento di poter assicurare, oltre il mio impegno personale, l’attenzione dell’intero governo regionale sulle priorità della scuola, nella consapevolezza che l’istruzione sia l’unica soluzione strutturale alla crisi economica e alla disoccupazione.

Mi piace concludere con una citazione::” un bambino, un maestro, una penna e un libro possono cambiare il mondo” (Malala).

Buon lavoro a tutti.