Venerdì il terzo appuntamento di “Risollevante Cabaret Teatro”

risollevante3BARI- Venerdì 20 marzo, presso il Teatro Di Cagno di Bari, si svolgerà il terzo appuntamento di “Risollevante Cabaret Teatro”, rassegna comica organizzata dall’Associazione Culturale Echo Events, diretta da Donato Sasso e l’Associazione Culturale Sirio il cui Presidente è Giovanni Tagliente, patron del Festival del Cabaret di Martina Franca, nel quale si esibirà il trio lucano La Ricotta, composto da Mario Ierace e i fratelli Antonio e Giuseppe Centola.

Questi ragazzi, che si conoscevano fin dai tempi della scuola elementari, sono tre cabarettisti che, a seguito di un incontro teatrale amatoriale, in ambito parrocchiale, per gioco, nel 1987, hanno costituito un singolare trio. Dal loro primo spettacolo, svoltosi il 1 ottobre a Monticchio (Pz), a oggi, i tre artisti sono diventati meritatamente, di successo in successo, uno degli orgogli della Basilicata e del cabaret italiano, avendo affrontato tutti gli ambiti dello spettacolo, dagli spettacoli televisivi in programmi quali “Zelig”, al cinema dove hanno partecipato al film “Non vi sedete troppo” regia di Gianpiero Francese. Questo grazie soprattutto alla loro comicità che si basa sulla quotidianità. I tre, bravi osservatori di quei piccoli e simpatici avvenimenti giornalieri che fanno sorridere, come i luoghi comuni, soprattutto quelli del loro territorio d’origine, riportano in scena tali avvenimenti con una consueta coinvolgente comicità e immancabile verve, dove velocità, ritmo e perfetta fusione dei personaggi in scena la fanno da padrone. Durante le loro esibizioni i tre esplorano i temi e i luoghi comuni del malcelato perbenismo provinciale e che a ogni spettacolo prende il pubblico in un assoluto e contagioso divertimento.

In questa esibizione per la rassegna “Risollevante Cabaret Teatro”, proporranno lo spettacolo “La Ricotta Show” un esilarante spettacolo in cui si avvicenderanno i vari personaggi e le situazioni interpretate dai tre comici, come “Irina”, la badante rumena e la lezione di inglese, con il tormentone “It’s ok” dove i due alunni Tonino e Peppino Centola imparano l’inglese dal maestro Mario Ierace mischiandolo al loro dialetto.