Freddo intenso e neve al Sud, le temperature risaliranno solo da mercoledì

cielo“L’Inverno fa ora la voce grossa sulle adriatiche e al Sud, per una veloce ma intensa ondata di freddo dai Balcani” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara –“rovesci di neve anche fin sulla costa sono così attesi su Abruzzo, Molise, Puglia, residui sulle Marche specie meridionali; marcata instabilità anche sul resto del Sud con rovesci di neve in collina ma a tratti anche in pianura sulle interne campane, lucane e della Calabria settentrionale. Ci sono dunque buone possibilità di vedere la neve in città come Pescara, Termoli, Bari, ma anche Lecce, Brindisi, Taranto, Avellino, Benevento e Cosenza, oltre ovviamente che a Campobasso e Potenza; qualche fiocco non escluso  anche su Napoli e Crotone. Sulla Sicilia i rovesci anche a sfondo temporalesco interesseranno soprattutto la parte tirrenica, con neve a tratti fin sotto i 400-500m e possibili intense grandinate. Non esclusi episodi di neve tonda o pioggia mista a neve anche su Palermo e Messina qualora le precipitazioni risultassero sufficientemente intense. Sulla dorsale adriatica, così come sulle Murge, si potranno localmente superare anche i 10-15cm di accumulo già dalle quote di bassa collina, ma i fenomeni saranno distribuiti in modo assai irregolare e quindi gli accumuli saranno tutt’altro che omogenei”.

“I fenomeni verranno accompagnati da un tracollo termico anche di oltre 10-12°C rispetto ai valori dei giorni scorsi, con punte inferiori ai -10°C a 1400-1500 sulla dorsale adriatica” – prosegue l’esperto –“la sensazione di freddo verrà inoltre accentuata dai forti venti di Tramontana e Grecale, con raffiche attese anche di oltre 80-90km/h. Al Nord, centrali tirreniche e Sardegna prevarrà invece il bel tempo, sebbene con clima a tratti freddo e ventoso”.

“Da martedì l’alta pressione sarà in graduale rinforzo su tutta la Penisola e l’inverno tornerà ad assopirsi” – conclude Ferrara – “entro mercoledì infatti si esauriranno i fenomeni anche al Sud e prevarrà il tempo stabile su tutta l’Italia per diversi giorni. Il tutto verrà accompagnato da un rialzo delle temperature che si porteranno nuovamente oltre le medie del periodo”.