La “Festa della Musica del Sistema in Italia”, venerdì concerto a Taranto

TarantoBARI- “Un’iniziativa straordinaria e potente, per il numero enorme di giovani coinvolti, per il linguaggio utilizzato che è quello universale della musica, infine per il messaggio forte lanciato in una terra particolarissima come è la città di Taranto”- ha detto Alba Sasso, assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione, durante la conferenza stampa di presentazione del Concerto della “Festa della Musica del Sistema in Italia”.

 

“Come José Antonio Abreu, siamo profondamente convinti che l’insegnamento della musica assuma il significato di via primaria per la promozione sociale e intellettuale dei bambini e dei ragazzi. La musica non ha colore, non ha classe, abbatte le differenze e colma quei gap di partenza di bambini e ragazzi che peserebbero assai negativamente nel loro percorso scolastico e nel loro percorso di vita. Iniziative come quella del Concerto della Festa della Musica del Sistema Italia, sono sempre le benvenute in Puglia. Non è la prima volta che “usiamo” la musica per cercare di “tenere insieme” i nostri ragazzi: penso alla “Festa dell’Europa” dello scorso 9 maggio o a “Before”, tenutosi a marzo e, con la nuova programmazione delle risorse europee, queste attività troveranno spazio tra i temi dell’inclusione sociale e della cultura, acquisendo carattere permanente” ha concluso Sasso.

 

Il Concerto conclusivo della seconda edizione della “Festa della Musica del Sistema in Italia”, che si svolgerà il 20 giugno alle 19.30 a Taranto, nell’arena concerti di “Villa Peripato”, sarà tenuto dai circa 1000 bambini e ragazzi dei nuclei “Abreu” di Puglia e Basilicata, che eseguiranno la fiaba musicale “Lo Strano regno di Kamal”, scritta e diretta da Andrea Gargiulo su testi di Maria Giustina Martino e Nelson Mandela.

 

Durante la prima edizione del concerto, tenutasi lo scorso anno presso il teatro Petruzzelli di Bari, suonarono 240 bambini e ragazzi per volta, suddivisi in due turni (per un totale di 480 persone tra bambini e maestri).

La seconda edizione raddoppia la partecipazione: questa volta i giovani saranno circa 1000 e suoneranno insieme.

L’iniziativa si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il patrocinio e il supporto di Regione Puglia. Prima del concerto, presso l’arena di “Villa Peripato” a Taranto, sarà allestito un maxischermo dal quale sarà possibile assistere alla partita del mondiale Italia–CostaRica, prevista alle ore 18.00. Al termine dell’incontro sportivo inizierà il concerto. La città di Taranto, ancora una volta, vuole essere per la Regione Puglia luogo di aggregazione e di formazione, luogo fisico e ideale di una riscossa e di un nuovo corso che deve partire dalle nuove generazioni.